Call nowBook now

Trekking con GHP 

Tra le gole del Giurassico – Canolo

Sentieri a cura di Arturo Rocca

Aiuto!! Un dinosauro!!     …non esageriamo…

Magari più di 100 milioni di anni fa sarebbe stato possibile! Oggi noi possiamo percorrere, come fa l’acqua piovana, un sentiero ricavato in una frattura tettonica del calcare del Giurassico che  dall’antico borgo di Canolo conduce alle alture di timpa Petto la quale domina, con la sua imponente mole,  l’intera vallata della fiumara Novito.

La roccia presenta evidenti erosioni dovute agli agenti atmosferici che la modellano in forme di spuntoni aguzzi e  “…sotto le stupende rocce scoscese è situata Canolo,…, una strada selvaggia che porta attraverso le montagne al lato occidentale della Calabria” (Edward Lear)

Situata come un nido di rapaci ci attende la grotta Zagaria, un antro dalla bocca enorme che c’inghiotte per condurci attraverso un lungo cunicolo ad un bellissimo antro con fioriture calcaree in stalattiti e stalagmiti.

Attenzione a non scivolare! Tornando sui propri passi è come essere uomini primitivi che escono dal rifugio sicuro per avvistare prede da cacciare. Da questa postazione su monte Giunchi possiamo ammirare le tre torri dolomitiche: la Latina, la Longobarda e la torre di Canolo, che dominano la vallata del torrente Pachina caratterizzato dagli enormi massi calcarei precipitati sul suo corso.

Benvenuti nella preistoria!

 

 

Informazioni

SCHEDA ITINERARIO  

TIPO ITINERARIO: Naturalistico

LOCALITA’: Canolo vecchio

TRASPORTO: Auto fino alla partenza

DISTANZA: Da Siderno Km. 18

TEMPO: 4 ore andata e ritorno

PRANZO: Al sacco (facoltativo)

OCCORRENTE: Scarpe alte alla caviglia, acqua e bevande

ATTIVITA’: Escursione guidata a timpa Petto e grotta Zagaria

EVIDENZE: Mulattiera selciata e scalpellata nella roccia

DIFFICOLTA’: Livello 4 (Sterrato, ostacoli medi, rocce, tempi medio-lunghi)

 

 

Cosa aspetti! Prenota ora

Leave a Reply